Home Page de PrestitiOnline by Utifin.com

Prestito delega e terza trattenuta in busta paga


Cos'è il prestito delega o delegazione di pagamento o doppio quinto oltre terza trattenuta sullo stipendio


Cos'è il prestito delega e come funziona. E' giunto il momento di trattare la tipologia di finanziamento conosciuto come prestito delega o con locuzioni analoghe quali delegazione di pagamento o doppio quinto o ancora doppia cessione ma anche terza cessione del quinto ove quest'ultima sia possibile. In tutti i predetti casi ed a prescindere da come lo si voglia chiamare, siamo di fronte ad una sottospecie della popolarissima cessione del quinto dello stipendio e pensione. Come quest'ultima, anche i prestiti per delegazione o delega di pagamento sono ordinati dalle medesime leggi che abbiamo sistemato per comodità presso la pagina della normativa cessione quinto ed alla quale rinviamo per maggiori delucidazioni. Qual'è la definizione o significato di delegazione di pagamento? Abbiamo un doppio significato di delegazione di pagamento: quello civilistico riportato nel codice civile che omettiamo perchè non attinente alla materia, e quello finanziario inerente il prestito tramite delegazione che comunque trae origini dallo schema del codice civile. Quest'ultimo è l'aspetto su cui focalizzare la nostra attenzione. Qual'è la definizione di prestito con delegazione di pagamento? Come funziona e la differenza dalla cessione del (solo) quinto? E' possibile una terza trattenuta in busta paga? Cioè il prestito con terza trattenuta...

La doppia cessione o doppio quinto: anzitutto, la doppia cessione è possibile solo per lo stipendio non per la pensione! Poi, il prestito delega serve "innanzitutto" per chiedere un secondo finanziamento il quale servirà per ampliare e/o raddoppiare una precedente o prima cessione del quinto: mentre con quest'ultima, per definizione, si cede 1/5 (cioè il 20%) della propria retribuzione e/o pensione netta, con i prestiti delega si cederà un ulteriore quinto che, appunto, dà vita al nome di doppio quinto o doppia cessione per indicare una cessione complessiva del 40% del proprio stipendio o i 2/5 (20% + 20% = 40%). Questa è la differenza tra cedere il 5° ed il prestito con delega di pagamento a mezzo cessione del doppio quinto o prestito con delegazione di pagamento. Al lettore più attento non sarà sfuggita quella parolina tra virgolette ("innanzitutto") la quale indica che nella maggior parte dei casi si inizia con la prima cessione e, poi, si raddoppia la trattenuta mediante il doppio quinto od un prestito delega successivo. Che vogliamo dire con ciò? Con la parola virgolettata diciamo che non è necessario rispettare il suddetto excursus ma, al bisogno, è possibile chiede direttamente la doppia cessione, cioè la tradizionale cessione del quinto + il prestito delega possono essere richiesti insieme e così arrivare fin subito alla cessione del 40% del proprio stipendio (non la pensione). E la terza cessione del quinto? Ne parliamo più avanti!

Per completezza del discorso dobbiamo dire che non tutti i datori di lavoro sono obbligati ad accettare il prestito delega o cessione del doppio quinto: mentre il primo quinto è obbligatorio per qualunque datore il quale non potrà opporsi alla cessione del v, c'è differenza invece nel prestito con delegazione di pagamento o doppia cessione. Per questo, occorre l'assenso dell'amministrazione di appartenenza e del datore. Infatti, tutti i dipendenti privati nonchè gli impiegati di enti pubblici hanno bisogno del consenso del datore/dirigente, con la conseguenza che se viene loro negato non possono usufruire del prestito delega di pagamento. Un esempio di coloro che possono attuare la doppia cessione la troviamo tra i dipendenti del ministero della sanità ora salute, ministero dell'interno, delle politiche sociali, di grazia e giustizia, della innovazione tecnologica, inpdap inail enpals inps, enea enav enac, etc etc. oltre tutti i privati che lavorano in società di capitali. Come anticipato, un discorso a parte merita il prestito delega per pensionati (?): purtroppo la doppia cessione del quinto della pensione non è possibile in quanto tutti gli enti previdenziali, in primis l'inps, si rifiutano di erogare il doppio quinto ai propri pensionati alchè il soggetto pensionato deve trovare altre vie per arrivare ai 2/5 e cioè tramite i prestiti personali. La domanda è: perchè rifiutano il doppio quinto per pensionati? Eppure, come vedremo più avanti, la legge prevede che in alcuni anche un pensionato può cedere fino al 50% della propria pensione...

Altro quesito: perchè tutti i prestiti con delega di pagamento arrivano fino al 40%? Perchè non al 50% o anche più? Dovrebbero chiamarsi cessione del doppio quinto e "mezzo" ! L'interrogativo sorge spontaneo visionando la legislazione basilare della cessione del doppio quinto, la quale, con precisione, agli artt. 58 e 70 (cfr. art. 58 dpr n. 180/50 e art. 70 dpr n. 180/50) statuiscono che può essere ceduto oltre la metà dello stipendio e/o pensione cioè oltre 50% di quanto percepito. Perchè allora tutte le banche e/o finanziarie reclamizzano fino al 40% cioè il doppio quinto? Non si sà... Forse per eccesso di prudenza? Una risposta, forse, potete trovarla su calcolo cessione pensioni & stipendi oltre il 50%.
Doppia trattenuta per delegazione di pagamento: trattasi della terza trattenuta in busta paga. A chi ed in quali casi spetta la terza trattenuta sullo stipendio? Anzitutto, è chiamata delega terza trattenuta o più propriamente doppia delega in quanto la "terza" trattenuta viene effettuata solo ed escusivamente in aggiunta ad una cessione e ad un prestito delega preesistenti, in modo tale che l'ulteriore finanziamento sia il terzo, in base al seguente schema: il 1° la cessione del 5°, il 2° il prestito delega ed il 3° la terza trattenuta. In questo caso, la massima trattenuta sullo stipendio, non deve superare il 50% cioè 20% (cessione 5) + 20% (delega) + 10% (terza trattenuta) = 50%. Maggiori info su questi ultimi aspetti potete trovarli su prestito con terza trattenuta in busta paga. A chi è rivolto il prestito con terza trattenuta? Viene erogato a dipendenti statali e di enti locali nonchè parastatali, per esempio agli appartenenti alle forze armate come Carabinieri, Polizia, etc. Poi, finanziarie che fanno la terza trattenuta in busta paga? A differenza di altre forme di credito, le finanziarie che fanno prestiti terza trattenuta sono molte quindi non abbiamo la necessità di indicarle. Per ultimo, rinnovo terza trattenuta ovvero è possibile rinnovare un finanziamento con terza trattenuta in busta paga? Certo, secondo le regole generali, consultabili su rinnovo cessione del quinto e delega di pagamento. Se volete calcolare la massima somma ottenibile da tutta questa operazione, consultate calcolo importo massimo cessione e delega.
Correlate: prestiti a pensionati oltre 90 anni / prestiti a dipendenti pubblici e privati



3 trattenuta in busta paga?