I prestiti per casalinghe & finanziamenti per casalinghe 2017


Prestito personale casalinga ed il finanziamento alle casalinghe 2016 Ipotesi di prestito a casalinghe senza busta paga reddito e garante

Annunci Google


Un argomento interessante, almeno dal punto di vista sociale, è quello dei finanziamenti per casalinghe dove per finanziamento per casalinga intendiamo qualsiasi forma di credito che sia concesso a chi volontariamente o "forzatamente" (perchè non ha od ha perso il lavoro) ha scelto di dedicarsi alla indispensabile attività domestica. Nel novero dei finanziamenti a casalinghe troveremo non solo i prestiti ma anche il piccolo credito al consumo erogato tramite carta revolving, oltre alcune forme di finanziamento alle casalinghe a mezzo mutuo liquidità. In tale materia assistiamo ad una lenta ma progressiva svolta, soprattutto nel target dei modici prestiti personali a casalinghe nel 2014 e 2015, verso la specializzazione di appositi prodotti finanziari destinati a chi opta di accudire la casa i figli oltre che il partner nella vita di tutti i giorni. Per parità è da includersi anche il casalingo il quale, per scelta ovvero, in base alla cultura italiana, costretto perchè privo di lavoro, farà il casalingo al pari del gentil sesso. Sembrerebbe quindi più corretto parlare di finanziamenti per casalinghi dove il plurale stà ad indicare sia l'uomo che la donna. Invece, per motivi legati a consuetudini italiane, indichiamo la figura della casalinga al femminile e di conseguenza i finanziamenti alle casalinghe online.


Analizziamo ora tutti i tipi di finanziamenti destinati alle casalinghe nel passato 2015/16 e nel presente 2017 indicando limiti e caratteristiche. Una prima forma di finanziamento assimilabile ai prestiti personali per casalinghe è il mutuo liquidità: questo, come il prestito personale per casalinga, permette di avere contanti, ma essendo un mutuo necessità la proprietà di un immobile oltre la necessaria presenza di un garante. Solitamente si fa ricorso a questa forma di finanziamento per otterere grosse cifre. Tutto l'opposto avviene nei prestiti x casalinghe dove, di solito, la somma è contenuta entro i 3000 - 4000 euro e raramente supera tali soglie. Casi, invece, di prestiti per casalinghe senza busta paga quindi senza reddito e addirittura senza garante li troviamo nei piccoli prestiti a casalinghe di 1000 2000 euro od il prestito al consumo oppure le carte di credito rateali. Sono questi i segmenti in aumento citati all'inizio.


Una seconda forma di finanziamento x casalinghi è quello veicolato attraverso la carta di credito rateale chiamata revolving. La caratteristica di questa carta è quella di poter pagare nei negozi oppure di poter prelevare dei contanti e quindi, trattasi di prelievi equivalenti a dei veri e propri prestiti personali per casalinghe perchè si ottiene denaro che la casalinga può utilizzare liberamente. In entrambi i casi il debito si pagherà a rate. Questo tipo di prestito x casalinga è ottenibile, in base alla banca emittente, per cifre che vanno dai 1000 1500 euro al massimo 2000 e rientra nei casi dei prestiti per casalinghe senza garante e reddito in quanto ottenuta senza quest'ultimi. Ma c'è un inconveniente: non tutte le banche la emettono. Mentre non presenta problemi di limiti se la richiesta della carta è accompagnata da un garante.


Il vero successo di questa forma di prestito atipico si ha nei non piccoli ma piccolissimi prestiti x casalinghe attuata tramite il credito al consumo. Trattasi di finanziamenti a casalinghe sotto i 1000 o 500 euro posti in essere attraverso il pagamento a rate di acquisti fatti o presso centri commerciali o mediante trasmissioni televisive. Di recente infatti possiamo notare questa forma di credito con la quale si vendono soprattutto elettrodomestici, come ad es. robot da cucina, aspirapolveri, lavastoviglie etc. che spesso sono abbinati ad una carta revolving. Questi tipi di finanziamenti sono sponsorizzati come prestiti a casalinghe senza reddito e/o stipendio nonchè garante. Similmente succede per i prestiti alle casalinghe 2016 nelle tv private dove propongono arredi & casalinghi espressamente indirizzati a chi non ha una busta paga. In tutti i casi di prestito a casalinga descritti è cosa utile accedere al finanziamento privi di qualsiasi garanzia, ma, proprio per l'alto rischio di insolvenza insita in qualsiasi categoria sprovvista di entrate economiche, bisogna stare attenti ai costi: questi, spesso rasentano il limite dell'usura. Terminiamo il discorso con una forma intelligente di prestiti per casalinghe senza busta paga valida comunque per tutte le donne che non hanno un lavoro: ci riferiamo a quelli chiamati finanziamenti imprenditoria femminile grazie i quali la casalinga e la donna in genere ha un valido mezzo per emanciparsi attraverso le ipotesi di finanziamento previste dalla legge 215 1992 imprenditoria femminile